The City We Became di N.K. Jemisin

(9 agosto 2020)

… una recensione…

anche su instagram @ amateurtattletale

IDEAL (& not ideal) READER

The Ideal Il lettore è praticamente chiunque legga libri, OPPURE potrebbe essere il libro perfetto per quella persona che sta cercando di “leggere di più”, poiché senza dubbio accenderà il fuoco della tua immaginazione su ciò che i libri SONO e POSSONO ESSERE (ma trovo che questo essere un tratto classico di Jemisin, quindi attenzione, storie come quelle che Jemisin immagina e scrive sono poche e lontane tra loro, il che significa che la maggior parte delle altre fiction ti deluderà senza dubbio dal momento in cui leggi la tua prima narrativa di Jemisin fino alla fine dei tempi).

Il lettore non ideale può essere facilmente definito come un razzista, bigotto o suprematista bianco, ma la probabilità che questi tipi prendano in mano un libro di un autore nero è scarsa, il che forse significa che sono il lettore perfetto . Basta essere avvertiti se sei la persona che dà o suggerisce questo libro a loro. È quasi come se Jemisin si rifiutasse di scrivere tutto ciò che manca di sostanza, motivo per cui la scrittura di Jemisin mi fa battere il cuore.

VALORE DELLINTRATTENIMENTO

Capisco che questo romanzo sia classificato come Urban Fantasy e non avevo davvero letto nulla di specificamente classificato in questo modo prima. Quindi, se ti stai chiedendo cosa sia, lo descriverei come qualcosa di simile ai film di supereroi (ma con sostanza, significato, scopo oltre a “vincere”), il che significa che lintero libro inizia e finisce nel paesaggio urbano urbano di New York City, che è un luogo reale, ma ovviamente gli elementi di finzione non potrebbero realmente accadere nel mondo come lo conosciamo / intendiamo attualmente, da qui la fantasia. Per me, questo è stato molto divertente perché sono stato a New York ma ne so poco, quindi ho imparato molto rimanendo affascinato dagli eventi e dagli elementi fantastici in corso.

Inoltre, questo è il PRIMO LIBRO di un trilogia in arrivo!

PUNTO DI VENDITA

Il prologo si apre a un ritmo così rapido che potresti ritrovarti a leggere il libro da copertina a copertina senza averlo mai posato se non per mangiare , pipì, prenditi cura del tuo compagno di corpo / compagno di vita quando torna a casa dal lavoro, per mangiare di nuovo, pipì di nuovo.

Dopo aver letto il prologo, ho, abbastanza seriamente, cancellato il mio calendario per un giorno in cui potevo leggere il tutto in un giorno, e lho fatto.

COME LETTORE

Questo libro è ovviamente scritto da qualcuno che ha a cuore la razza, le origini e il significato e la determinazione attraverso cui si può vivere la loro vita. In un momento come adesso, questo libro mi è sembrato un faro, una chiamata a tutti coloro che hanno sentito che il loro tempo è arrivato, che ciò che è loro dovuto è essere se stessi, liberi, individuali, indipendenti con un senso dellurgenza che siamo tutti collegati e dobbiamo lavorare insieme, celebrando le nostre differenze come la radice della nostra forza.

Ovviamente, come donna di minoranza, questo risuona molto con me e mi sento vista, onorata, come qualcuno che potrebbe forse cambiare il mondo perché dovrei. È stata anche lultima goccia che mi ha spinto oltre il limite per lavorare davvero sui miei problemi personali con me stesso. Se leggi il libro e sei consapevole delle mie “difficoltà”, capirai come mi ha spinto dentro me stesso e mi ha fatto capire che voglio cambiare, per non vivere più sotto il controllo delle bugie che la mia famiglia mi ha nutrito.

QUOTES

“La casa non è dove si trova il cuore; è dove il vento si sente giusto. ” (p 110)

“Ma naturalmente la stessa Bronca è il Bronx, e il Bronx non si fida di nessuno tranne che del Bronx, quindi forse il suo disgusto per tutti gli altri è inesorabile quanto il fascino di Manhattan. Se è così, ci si appoggia, perché sono stati alcuni giorni difficili e non ha voglia di cercare di essere migliore. ” (p 292)

The City We Became di N.K. Jemisin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *