Ricerca della saggezza: modelli mentali, prevenzione della stupidità e retrocessione Thinking

Settimana 28, 2020

(29 settembre 2020)

Foto di Patrick Robert Doyle su Unsplash

Ogni settimana condivido tre idee su come migliorare il lavoro. E questa settimana, queste idee sono state fornite per gentile concessione di Alla ricerca della saggezza – Da Darwin a Munger .

Perché sto scrivendo di questo? Seeking Wisdom è un libro meraviglioso, pieno di strumenti per pensare meglio ispirato dai luminari del passato e del presente – tratto da Confucio a Darwin a Charlie Munger. Ho intenzione di scriverne da anni. Ma come libro di riferimento, sfida più o meno il trattamento convenzionale. E quindi oggi ti riferirò semplicemente a tre dei tanti strumenti forniti dal libro, con la speranza che ti ispiri a esplorare il libro da solo.

Diamo unocchiata.

1. Modelli mentali

“Penso che la domanda migliore sia: cè qualcosa che posso fare per far funzionare meglio tutta la mia vita e lintero processo mentale? E direi che sviluppare labitudine di padroneggiare più modelli che sono alla base della realtà è la cosa migliore che puoi fare. ” – Charlie Munger

I modelli mentali sono rappresentazioni di come funziona il mondo. Idee, principi, proverbi; il formato non ha molta importanza. Ciò che importa è che i modelli mentali ci aiutano a dare rapidamente un senso alle cose. La termodinamica, ad esempio, è un modello mentale che dice che lenergia non viene né creata né distrutta, cambia solo forma. È un problema complesso trasformato in una verità essenziale. E più di queste “verità essenziali” siamo armati – più ampia è la nostra cassetta degli attrezzi – meno è probabile che facciamo inferenze errate e decisioni sbagliate.

Modelli mentali a bizzeffe Farnam Street .

2. Evitare la stupidità

Charlie e io abbiamo deciso molto tempo fa che in una vita di investimento, è semplicemente troppo difficile prendere centinaia di decisioni intelligenti … Pertanto, abbiamo adottato una strategia che richiedeva il nostro essere intelligenti e non troppo intelligente in questo – solo poche volte. ” – Warren Buffett

Altri esempi di modelli mentali includono Razor di Occam e First Principle Thinking, che ci aiutano a semplificare i problemi che dobbiamo affrontare. Ad esempio, Elon Musk è famoso per il suo approccio al Primo Principio che, come la scienza più in generale, prevede la scomposizione delle cose in parti componenti e il lavoro da lì. Ma qualunque sia lo strumento, la semplificazione consiste nel ridurre al minimo il numero di decisioni che dobbiamo prendere. Il successo, dice Munger, significa meno prendere buone decisioni e più evitare quelle cattive. Ci sono enormi pericoli nellessere così coinvolti in piccole decisioni da perdere il buon senso organizzato.

Altro? Ancora una volta, Farnam Street è tuo amico .

3. Pensiero al contrario

“Devi sempre invertire, ha detto il matematico tedesco del XIX secolo Karl Jacobi quando gli è stato chiesto il segreto delle sue scoperte matematiche. Ogni volta che cerchiamo di raggiungere un obiettivo, risolvere un problema, prevedere cosa è probabile che accada … dovremmo pensare le cose a ritroso “. – Peter Bevelin

Se vuoi mettere in imbarazzo qualcuno, chiedigli come potresti rendere il tuo prossimo progetto un successo garantito . Potresti essere fortunato, ma è probabile che invece otterrai un sacco di “umming and ahing”. Ci sono poche garanzie da avere. A meno che, cioè, non capovolgi la domanda e chiedi come potresti rendere il tuo prossimo progetto un fallimento garantito! Fallo e le porte dellinondazione dei cattivi consigli si apriranno in lungo e in largo. E questa è una buona cosa! Perché tutto ciò che devi fare per trasformare il male in bene è fare esattamente lopposto. E anche se potrebbe non darti una ricevuta per un successo garantito , sicuramente esporrà tutti i punti ciechi che potresti avere!

Per pensare al contrario, prova a eseguire un premortem .

Nel suo discorso di apertura di Harvard del 1986, Charlie Munger ha presentato sette prescrizioni per la miseria garantita nella vita . Secondo nella sua lista: “ [L] guadagna tutto ciò che puoi può dalla tua esperienza personale, riducendo al minimo ciò che impari indirettamente dalle esperienze positive e negative degli altri, vivi e morti.

🙂

Questo è un pensiero al contrario per te, con un po di ironia gettata per buona misura.

Il mio punto è questo : a meno che tu non abbia il tempo di leggere Confucio, Darwin, Munger e tutti gli altri, scoprirai che libri come Seeking Wisdom sono davvero molto utili. Peter Bevelin ha passato molto tempo a raccogliere saggi consigli da persone molto intelligenti. E quel consiglio è disponibile in una libreria vicino a te.

È tutto per questa settimana.

Alla prossima, mantieni la calma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *