Potrei essere una ribelle accademica

(Sarah Simpkins) (28 dicembre 2020)

La tana di un ribelle accademico.

Quando ho iniziato questa pubblicazione a maggio 2020, volevo (saperne di più sulla scuola di specializzazione e sul mondo accademico). Volevo anche un luogo in cui condividere ciò che stavo imparando mentre lo imparavo. Anche se non sono ancora sicuro del perché, resta il fatto che (le informazioni di base su come funziona il mondo accademico) sono notoriamente difficili da trovare online.

Se potessi creare una risorsa per aiutare la prossima generazione di studenti a chiedersi indipendentemente dal fatto che la scuola di specializzazione potesse essere giusta per loro mentre cercavano di (rispondere a questa domanda per me stesso), sembrava una vittoria per tutti.

(

Non capisci qualcosa? Scrivilo.

Pensieri su come colmare le lacune informative

medium.com

)

Ho iniziato questa pubblicazione con un elenco di domande e (non sapevo da dove cominciare) rispondendo. Quindi ho appena iniziato a trasformare le domande in post .

Allinizio era disordinato. Dopo aver iniziato a scrivere, mi sono reso conto che cerano alcune domande che dovevano logicamente venire prima di altre di cui avevo già scritto. Bilanciare le domande strategiche di livello superiore (come (come decidi cosa fare della tua vita)?) Con le domande pratiche di logistica (come (cosa è necessario per iscriverti alla scuola di specializzazione in economia)?) È una sfida continua sia in il contesto di questa pubblicazione e della mia vita.

Dopo aver lavorato su domande di strategia di livello superiore per tutta lestate, ho deciso per un capriccio di intensificare i corsi che stavo seguendo online piuttosto a casaccio ((Philosophy and Statistics for Data Science allo stesso tempo), chiunque?), allelenco dei prerequisiti di matematica per la scuola di specializzazione in economia.

(

Cosa richiedono i migliori programmi di dottorato in economia?

Unintroduzione alla pila di prerequisiti

medium.com

)

Guardando indietro, so perché seguire corsi di matematica formali sembrava una buona idea in quel momento. Dopo aver studiato lenorme numero di corsi che avrei dovuto completare per candidarmi anche a un corso di laurea in economia, sono rimasto sopraffatto. Ci vorrebbero anni per completare quei prerequisiti con un lavoro a tempo pieno e, come la maggior parte degli esseri umani che non sono Benjamin Button, non sto invecchiando. Così ho trovato un corso online asincrono di Calcolo 2 in ununiversità, mi sono iscritto come studente non in cerca di laurea, ho affittato il mio libro di testo e sono tornato subito agli integrali dopo sette anni di pausa.

Nellagosto 2020.

Mentre ero socialmente isolato e lavoravo più ore che mai al mio lavoro a tempo pieno.

Durante una pandemia.

È stato brutale.

Da agosto a dicembre 2020, in realtà tutto ciò che ho fatto è stato lavoro e calcolo.

Cerano ore di compiti ogni settimana e poiché il punto di frequentare il corso era (iniziare a eliminare i prerequisiti della scuola di specializzazione dalla lista) , Non potevo semplicemente passare: dovevo fare una A. Non ho scritto molto di niente qui o sul mio blog personale per cinque mesi. Inoltre non ho dormito molto.

Non sono sicuro di cosa mi aspettassi quando sono tornato a un corso Calculus 2 di cinque ore di credito da 30 e qualcosa mentre lavoravo a tempo pieno, ma non lho fatto ” Non mi aspetto che sia così brutto come lo era. Non mi importa di matematica, ma il motivo per cui ho seguito questo corso (e se continuo su questo percorso, il motivo per cui dovrei frequentare i prossimi quattro corsi di matematica di cui ho bisogno) è leconomia. Trascorrere così tanto tempo su integrali trigonometrici ogni settimana che non ho più tempo per leggere, ascoltare podcast o scrivere di economia sembra fondamentalmente controintuitivo. Facevo i salti mortali per entrare in un corso di laurea in economia … ma i cerchi non erano nemmeno nel campo delleconomia.

Lintero semestre, Ho avuto lo stesso pensiero a ripetizione: deve esserci un modo migliore.

(

Is There un modo più efficiente per entrare in un programma di laurea in economia?

Deve esserci un modo migliore. Giusto?

medium.com

)

Ho ho imparato molto da quando ho iniziato questa pubblicazione.

Una delle cose che non ho imparato è come le persone lavorano a tempo pieno e seguono un corso online a tempo pieno di notte. Se lo facessi nel 2020, sei una rockstar.

Una delle cose che ho imparato è che non sono del tutto convinto di saltare attraverso cerchi fuori tema per nei prossimi tre anni, così posso guadagnare il diritto di saltare i cerchi sullargomento per altri tre o quattro.

In parole semplici, potrei essere un ribelle accademico.

Questestate , Ho discusso di questa pubblicazione con un mio amico che ha già una laurea.Abbiamo parlato di alcuni argomenti di cui potrebbe scrivere per questa pubblicazione che potrebbero aiutare qualcuno che non ha frequentato la scuola di specializzazione, come il processo di domanda, le tasse scolastiche e altri aspetti logistici. (In effetti, le cose che desiderava sapere prima di andare alluniversità.)

Recentemente, ha menzionato un post che stava scrivendo sul mondo accademico come potenziale candidato per questa pubblicazione. Il post era intitolato “Perché dovresti andare alla scuola di specializzazione”. E il mio primo pensiero è stato…

Assolutamente no.

Per essere onesti, un titolo che evoca una reazione viscerale come quella è probabilmente un buon titolo. La mia amica è anche una brava scrittrice, quindi non vedo lora di leggere il post quando lo condividerà. Ma ho capito subito che non era qualcosa che avrei condiviso qui sullAspiring Academic, perché fondamentalmente non sono daccordo con lidea che tutti dovrebbero frequentare la scuola di specializzazione.

Aspetta, questa pubblicazione non riguarda il mondo accademico e la scuola di specializzazione?

Certamente è iniziata in questo modo. Ma in sostanza, questa pubblicazione è qui per porre una domanda molto più fondamentale di (se tu o io dovremmo frequentare o meno la scuola di specializzazione):

Cè un modo migliore?

Giusto avvertimento: se hai laudacia di porre questa domanda in un contesto accademico, potresti essere anche un ribelle accademico.

Essendo la prima persona con una laurea nella mia famiglia, la scuola di specializzazione non è mai stata scontata per me. Mi piace imparare, ma sono stato educato a pensare allistruzione formale come a un mezzo per raggiungere un fine. Sono andato al college per trovare un lavoro.

Anche se le persone frequentano anche una scuola di specializzazione in alcuni campi in modo che possano trovare un lavoro, (la mentalità “significa raggiungere un fine” non si applica a tutti i laureati Gradi.) Ho ancora molto da imparare sulla scuola di specializzazione e sul mondo accademico a questo punto, ma ho imparato che alcune persone non considerano listruzione formale un mezzo per un lavoro al di fuori del mondo accademico. Alcune persone considerano il mondo accademico stesso lobiettivo finale: vogliono rimanere nel mondo accademico e fare carriera imparando e aiutando gli altri a imparare.

Onestamente, mi sembra molto interessante.

Semplicemente non ho idea di come arrivarci da dove sono adesso.

Il percorso più comune per una carriera accademica in tutte le discipline che ho studiato questanno è quello che chiameremo il percorso diretto . Le persone prendono la laurea direttamente in un programma di dottorato (o in un programma di master e poi direttamente in un programma di dottorato). Possono prendersi un anno di pausa tra la scuola universitaria e quella di specializzazione per un (ruolo di ricerca pre-doc presso o adiacente a unistituzione accademica), ma tornano sul percorso diretto abbastanza rapidamente. Quindi si diplomano con un dottorato di ricerca, magari trascorrono un po di tempo in un ruolo di post-dottorato e alla fine si approcciano a quellelusiva offerta di lavoro accademico: una carriera che apprende e aiuta gli altri a imparare.

Almeno, è così il percorso verso il mondo accademico dovrebbe funzionare.

Sfortunatamente, alcuni campi sembrano avere un problema di approvvigionamento sul loro percorso diretto. In parole povere, ci sono molti più dottorandi ogni anno che posti di lavoro per dottorandi ogni anno. Questo crea lopportunità (o la necessità) per un post-dottorato di ricerca pivot fuori dal mondo accademico. Sebbene sia sicuro che si possa e si debba scrivere di più su questo argomento, questanno sono stato in grado di trovare contenuti e risorse per i dottorandi considerando un pivot di post -dottorato di ricerca.

Contenuto e risorse per le persone che considerano un pivot pre -dottorato di ricerca – consigli per quelli di noi che non hanno mai avuto il percorso diretto nel mondo accademico in primo luogo – sono significativamente più difficili da trovare .

Quindi, ho creato questa pubblicazione. Ho studiato scuole di specializzazione e università in generale, i prerequisiti di cui avrei bisogno per studiare (la materia che storicamente sono stata più interessata) (economia) e come avrei potuto colmare le lacune nel mio curriculum accademico. Quindi, mentre trascorrevo ore a fare integrali trigonometrici questo autunno nel tentativo di colmare quelle “lacune”, mi sono ricordato qualcosa di cruciale.

Solo perché non lo ero sul percorso diretto verso una carriera accademica negli ultimi dieci anni non significa che lho passato vivendo sotto una roccia. Il mondo accademico formale può non attribuire alcun valore allesperienza che ho, ma che non significa che io non gli assegni alcun valore. Sarò (il primo ad ammettere che non ne so molto) di università e scuole di specializzazione, ma so molte cose che sarebbero utili nella scuola di specializzazione.

Innanzitutto, lo so come insegnare a me stesso le cose.

Inizialmente avevo programmato di usare questa capacità per insegnare a me stesso le cose di cui ho bisogno per entrare nella scuola di specializzazione, ma questo pone una domanda ovvia che ha richiesto un imbarazzante molto tempo per ricordarmi di chiedere:

Posso semplicemente insegnare a me stesso le cose che voglio imparare alla scuola di specializzazione?

Mi piace (la maggior parte delle domande questa pubblicazione è stata costruita), non conosco ancora la risposta a questa domanda … ma penso che sia una domanda che vale la pena fare.Come la maggior parte delle domande su cui è stata costruita questa pubblicazione, porta anche a più domande:

Se posso insegnare a me stesso il (mucchio di prerequisiti) per entrare nella scuola di specializzazione, non dovrei anche essere in grado insegnare a me stesso le cose che voglio davvero studiare?

Anche se lo studio autonomo potrebbe non tradursi in un comitato di ammissione alla scuola di specializzazione, il mio obiettivo finale è dimostrare lattitudine allo studio di una materia?

O è studiare quellargomento il mio obiettivo finale?

Credo che qualcuno o qualcosa abbia il diritto di dimmi cosa posso e cosa non posso imparare?

Perché il mondo accademico formale assegna un valore zero allesperienza lavorativa al di fuori del mondo accademico?

Non background diversi portano a domande di ricerca migliori (e risposte)?

Esiste un modo per quantificare o descrivere lesperienza lavorativa in modo standardizzato in modo da poterle assegnare un valore in unapplicazione accademica?

Qualcuno pensa davvero che labilità memorizzare formule di sostituzione trigonometriche come è più utile per un aspirante economista di 8 anni di esperienza finanziaria?

Se è così, chi lo pensa?

Se dovessi ignorare i cerchi indiretti e (insegnare a me stesso il cose che voglio imparare direttamente), da dove dovrei iniziare?

Quali risorse potrei usare?

(Come dovrei strutturare il mio programma?)

In poche parole:

Esiste un modo migliore?

In caso contrario, come realizzarne uno?

Verso il 2021, a quanto pare ho più domande che mai. Quindi accademico ribelle o no … immagino di non andare da nessuna parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *