Io e Todoist in 60 secondi

(Mike Vardy)

Sono un fan di Todoist . È un dato di fatto, sono uno dei primi ad avere accesso al programma Todoist Ambassador.

Eppure mentre Todoist ha distribuito le sue statistiche per il mio anno in rassegna, non ero tra i primi 1% di utenti questanno. Altri hanno fatto quel taglio questanno, come ho fatto prima. Ma non io. Non questanno.

So anche perché è così.

Non metto più tutte le mie attività su Todoist.

Le abitudini non vai su Todoist. Le attività che mi vengono in mente mentre lavoro con la mia agenda cartacea non sono disponibili su Todoist. Alcune attività che arrivano tramite e-mail non vanno in Todoist (invece vengono assegnate a me stesso o a un membro del team in Front ).

Lenorme volume di cose che entrano in Todoist è diminuito nellultimo anno. Ma questo non significa che non mi piaccia usare Todoist. Significa solo che non lo uso così tanto, il che in realtà mi rende più produttivo perché le cose giuste sono le uniche cose che sono in Todoist.

Sono disposto a prendere un calo delluno percento perché quella differenza delluno per cento mi ha aiutato a vivere una vita ancora più produttiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *