Il più grande mercato del Dark Web al mondo portato offline, operatore arrestato

Gli oltre 20 server utilizzati per essere eseguiti DarkMarket in Moldova e Ucraina è stato disattivato.

Di Matthew Humphries

Il più famoso dark- Il mercato web, Silk Road , è stato chiuso con la forza nel 2013. Ora, unoperazione internazionale è riuscita a distruggere quello che era il più grande mercato attivo del dark web al mondo e ha arrestato la persona che lo gestiva.

Come Europol riporta , il mercato in questione si chiama DarkMarket. Consisteva di quasi 500.000 utenti e oltre 2.400 venditori e gestiva oltre 320.000 transazioni. In totale, si pensa che DarkMarket abbia visto passare di mano oltre $ 170 milioni sotto forma di criptovalute Bitcoin e Monero (oltre 4.650 bitcoin e 12.800 monero).

Il mercato è stato messo offline grazie a unoperazione congiunta che ha coinvolto Germania, Australia , Danimarca, Moldova, Ucraina, Regno Unito (National Crime Agency) e USA (DEA, FBI e IRS). Lindagine è stata condotta dalla Procura della Repubblica di Coblenza e ha scoperto gli oltre 20 server situati in Moldova e Ucraina utilizzati per eseguire DarkMarket. Da allora sono stati chiusi, ma non prima che gli investigatori abbiano raccolto tutti i dati che contenevano per ulteriori indagini, con particolare attenzione ai moderatori che hanno lavorato per il mercato.

Come The Guardian riferisce che un cittadino australiano di 34 anni che si ritiene essere loperatore di DarkMarket è stato arrestato dal Dipartimento centrale di investigazione criminale nella città tedesca di Oldenburg. Il suo arresto, combinato con i dati raccolti dai server sequestrati, rende probabile che altri arresti e procedimenti penali saranno imminenti quando i moderatori saranno identificati e rintracciati.

Nel novembre dello scorso anno, il governo degli Stati Uniti ha prelevato oltre 1 miliardo di dollari in Bitcoin sostenendo che i fondi una volta appartenevano al famigerato mercato del dark web Silk Road. Sebbene di dimensioni molto più piccole, anche le transazioni di criptovaluta effettuate su DarkMarket potrebbero finire per essere sequestrate come parte dellindagine.

Originariamente pubblicato su https://www.pcmag.com .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *