È egoista essere soli durante questa pandemia?

Foto di Anthony Tran su Unsplash

Due giorni prima di Natale mi alzai dal letto e quasi caddi per pavimento. Il dolore che sembrava come se qualcuno mi avesse infilato un coltello rovente nella parte bassa della schiena si irradiava e si increspava sulla parte anteriore della mia coscia in quello che sembrava un movimento lento. Ho urlato di dolore, poi sono scoppiata in lacrime, mi sono subito rimessa a sedere sul letto e poi mi sono sdraiata, ho tirato su le ginocchia, cercando una posizione che facesse sparire il dolore.

Un regime di ghiaccio , poi il calore, con qualsiasi farmaco da banco per alleviare il dolore, mi ha aiutato a superare le vacanze di Natale, ma non stava migliorando. Il dolore era troppo intenso per fare qualsiasi allungamento e camminare più di pochi metri era unagonia. Sapevo di aver bisogno di consultare un medico. Dovevo decidere se seguire la via della medicina tradizionale o omeopatica. Sapevo che un ortopedico mi avrebbe fornito un sollievo immediato e mi avrebbe mandato ad altri per il follow-up; daltra parte, un chiropratico richiederebbe mesi di visite impegnative per allineamenti e altri trattamenti.

Su consiglio di mia figlia 30enne, oltre a valutazioni a cinque stelle su Yelp e altri siti web, io ha deciso di provare un chiropratico locale specializzato in medicina dello sport. Ho chiamato il suo ufficio e ho subito sentito di aver fatto la scelta giusta poiché il suo responsabile dellufficio mi ha fatto sentire che ci conoscevamo da decenni. Negli anni ho imparato che la persona che ti saluta per prima di solito rappresenta la cultura dellambiente e si è rivelato vero. Ma prima, lascia che ti spieghi perché ho scelto questa opzione al posto di uno specialista ortopedico che mi prescriveva antidolorifici e rilassanti muscolari, o mi dava iniezioni di steroidi per trattare il dolore.

Ma la mia ultima esperienza con un chirurgo ortopedico non è stata unesperienza piacevole. Qualche volta nel 2017, ho sperimentato un intorpidimento alla gamba destra e il mio medico generico mi ha indirizzato al gruppo orto. Mentre ero sdraiato sul lettino con il mio camice da ospedale blu e grigio, il chirurgo ha eseguito un esame completo e con un tono stoico, quasi annoiato, mi ha detto che molto probabilmente era dovuto a un nervo schiacciato, e probabilmente stavo vivendo sciatica . Mentre mi vestivo, lho sentito parlare e ho capito che stava dettando i suoi appunti per la mia cartella clinica. Allimprovviso lho sentito dire: “la paziente è una donna anziana obesa che porta gli occhiali”. Non sapevo se sbirciare dietro langolo e dirgli che questa “ragazza vecchia e cieca” non pensava che si stesse comportando in modo molto professionale, o semplicemente ignorarlo (comè vero) e andare avanti con la mia vita. Tuttavia, ho deciso che non sarei tornato a vedere questo dottore, non importa quanto fosse raccomandato. Mi ha mandato per un reggimento di terapia fisica e dopo un mese di allenamenti due volte a settimana in cui ho guidato una cyclette, allungato con fasce di resistenza, lavorato a casa con una palla da yoga per rafforzare i muscoli del core – e ho ricevuto alcuni massaggi fantastici , Mi sentivo come un milione di dollari.

Continua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *