Come ho trovato la libertà di scegliere

(8 luglio 2020 )

di Nguyen Van Ha, Talent & Culture Consultant, Mekong Capital
8 luglio 2020

Nguyen Van Ha, Talent & Consulente culturale, capitale del Mekong

Entrando in Mekong Capital, ero pieno di energia, curiosità ed entusiasmo per il mio nuovo viaggio: essere incaricato di creare un team di gestione délite per la nostra partecipata società.

Nei primi mesi ho reclutato con successo diverse posizioni per le nostre società partecipate. Alcuni candidati mi hanno detto: “Mi piace la gente qui. Mi piace la cultura qui. Finalmente ho trovato la mia casa! “. E viceversa, i fondatori hanno condiviso che ” Ho aspettato così a lungo che quella giusta si adattasse perfettamente a questa posizione! “. Quindi, ogni volta che ogni posizione veniva chiusa, sembrava un matrimonio felice, in cui ero il sensale. Ciascuna delle nuove assunzioni creerebbe un impatto sulla crescita aziendale, che a sua volta influenzerebbe migliaia di dipendenti, clienti e le loro famiglie. “ Immagina londata di effetti da una sola posizione che potrebbe aumentare a un ritmo esponenziale, quanto sarebbe significativo il mio contributo! Questo è il posto di lavoro dei miei sogni! “, ho pensato.

Tuttavia, presto, improvvisamente ebbi così tanti piccoli compiti da fare e le cose si accumularono così tanto che spesso mi ritrovavo a essere lultimo fuori ufficio o a lavorare a tempo pieno a casa nei fine settimana. Ho sempre portato il mio laptop con me in modo da poter iniziare a lavorare in qualsiasi momento. I miei sentimenti di gioia e appagamento si erano trasformati in frustrazione.

Lottando, stavo cercando di trovare un nuovo approccio alla gestione dei miei compiti. Ho messo tutto nel mio strumento di acquisizione, lho pianificato sul mio calendario e rivalutato ogni giorno per vedere cosa era stato fatto e cosa avrebbe dovuto essere fatto. Ma la sensazione di “appena sopra lacqua” era ancora presente.

Un giorno, quando il mio mentore ha visto il mio calendario, ha chiesto:

“Tutte queste attività dovrebbero richiedere molto meno tempo, come ci stai lavorando? “

Aveva ragione, ma non potevo risponderle. In modo riflessivo, mi sono chiesto: “Spesso sono una persona organizzata, perché mi sento sempre sopraffatto da tutti i compiti qui? Spesso sono veloce nel fornire risultati, perché mi sento come se mi ci volesse molto tempo per completare qualsiasi attività? Mi sento come se non avessi mai abbastanza tempo “. Il mio sogno sembrava non diventare realtà così facilmente come pensavo.

Una settimana dopo, la nostra azienda ha avuto un evento importante. Un membro del team mi ha chiesto di supportarla in alcune attività organizzative, che ho subito detto: “Sì, sono qui per aiutarti”.

Allinizio ho pensato ci vorrebbe solo unora per finire. Tuttavia, mi ci sono volute ore e ore per affrontarlo. Sono rimasto fino alle 20:00 o anche alle 21:00 e poi sono arrivato la mattina presto il giorno successivo per completare.

Durante quel periodo, la mia scadenza stabilita per il reclutamento non è stata raggiunta. Non riuscivo a capire come fosse trascorso il mio tempo. Era chiaro che cera un grande divario tra tutti i miei sforzi ei risultati che ho ottenuto. “Questo significa che non sono la persona giusta per questo lavoro? Voglio davvero aiutare gli altri. Hanno bisogno di me. Perché mi sento sempre come se stessi lavorando sodo, ma non riuscivo a muovere lago? ”. Mi sentivo stanco nel profondo, ma mi sono comunque placato che ne valeva la pena perché sono stato gentile e di supporto al mio team.

Il mio mentore lo ha notato di nuovo e ha continuato a chiedersi come gestissi il mio tempo nel reclutamento e quale sarebbe il mio impatto su altri progetti. Quindi, dopo levento, ha richiesto un incontro faccia a faccia tra di noi. Sentendomi male e insicuro, sono andato da lei e mi sono preparato mentalmente per essere licenziato.

Quando lincontro è iniziato, ho condiviso sinceramente cosa stava succedendo. Ho continuato a spiegare e spiegare i miei sentimenti e le mie storie. Dopo aver ascoltato tutte le mie difficoltà, il mio mentore sembrò esaurire la pazienza e mi fece un lungo sospiro. Ancora non riuscivo a capire cosa cera di sbagliato in me stesso. Non sentivo che potesse capirmi. E nemmeno io riuscivo a capirla.

Ci fermammo per un po ; poi, ha sondato una domanda diversa : “Ah, chi vuoi essere nella vita?”

Sono rimasta sinceramente sorpresa da quella domanda. Si è davvero presa cura di me. Quindi le ho risposto: “Volevo essere una persona preziosa”.

Ha annuito e ha convenuto che anche lei aveva lo stesso impegno. Poi ha continuato: “ Come pensi di poter essere una persona preziosa?”

Ho risposto immediatamente: “Aiutare gli altri ogni volta che chiedono”.

Si stupì: “Non credo che aiutare gli altri fosse sbagliato.Perché non la pensiamo in questo modo: TU puoi essere anche più prezioso quando aggiungi gli aspetti più preziosi la tua esperienza e il tuo essere per la vita degli altri. “

” Ahaaaa! “

Questo è tutto. Per tutto questo tempo, il mio mentore voleva solo riportarmi alla mia priorità come matchmaker . Stava cercando di tirare fuori il meglio da me con piena di felicità piuttosto che sfidarmi perché non stavo dando risultati. Per la prima volta, ho potuto riconoscere lossessione distruttiva che mi sono creato: “Sono una persona preziosa, quindi non dovrei mai dire NO”.

Ora So che è facile dire SÌ. Ma se dico SÌ a ciò che è fuori dalla mia competenza, senza essere chiaro dellimpatto che potrei avere, finirò per sprecare non solo il mio impegno ma anche i risultati della squadra. Invece di dire SÌ e lottare da solo, posso fare riferimento a qualcun altro con competenze migliori.

Ciò che è importante qui è il valore reale che posso creare, il che sarà molto più significativo quando le mie priorità saranno chiare. Questo è il nuovo percorso che vedo per me stesso per essere una persona preziosa o, in altre parole, posso vivere una vita significativa che desidero sempre CON libertà di scelta ; SÌ o NO.

Fai clic di seguito per iscriverti alla newsletter trimestrale di Mekong Capital.

Mekong Capital investe in attività orientate ai consumatori e aggiunge un valore sostanziale a tali società sulla base del suo framework collaudato chiamato Vision Investimento guidato. Le nostre società partecipate sono in genere tra le società in più rapida crescita nel settore dei consumatori del Vietnam. Per ulteriori informazioni su Mekong Capital, visita www.mekongcapital.com .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *