Come evitiamo di dilettarsi (così possiamo effettivamente Imparare)?

(Sarah Simpkins) (5 agosto 2020)

Exploring Trinity College Dublin (novembre 2019)
Exploring Trinity College, Dublino (novembre 2019)

dabble (verbo): prendere parte a unattività in modo casuale o superficiale

Supponiamo che tu abbia deciso di iniziare ad affrontare una grande, vaga domanda multidisciplinare nel 2020.

E diciamo, ipoteticamente, che la domanda è ( se vuoi o meno laurearti scuola e perché ).

In questo scenario ipotetico, puoi iniziare creando un elenco di domande a cui dovresti rispondere per rispondere alla grande , vago, multidisciplinare gr domanda di scuola di specializzazione. Quindi, potresti renderti conto che devi dare la priorità alla pila di domande in qualche modo.

Decidi che rispondere al perché dovrebbe venire prima di rispondere al come . Quindi inizi a seguire corsi, leggere libri, ascoltare podcast, guardare video, cercare potenziali descrizioni di lavori futuri e seguire persone da cui potresti imparare sui social media … in ogni materia che ritieni rilevante per rispondere a questo perché scuola di specializzazione domanda.

Allo stesso tempo.

(

Qual è la domanda più importante sulla scuola di specializzazione?

La domanda più importante sulla scuola di specializzazione non è ” t sulla scuola di specializzazione.

medium.com

)

Improvvisamente, il tuo ipotetico cervello fa male e ti sembra di non andare da nessuna parte.

Deve esserci un modo migliore … giusto?

Nel 2020 ho già ascoltato due volte il libro di Scott Young Ultralearning su Audible.

Inutile dire che sono un fan.

Scott Young definisce lultralearning come autoeducazione profonda per imparare cose difficili in meno tempo . La tecnica si concentra sull apprendimento approfondito , suddividendo le impasse in prerequisiti che puoi completare passo dopo passo , utilizzo creativo delle risorse e bilanciamento tra teoria e pratica . Afferma inoltre chiaramente che lultralearning funziona meglio se applicato a obiettivi specifici, misurabili e ben definiti.

Perché quando i tuoi progetti di apprendimento diventano troppo ampi e multidisciplinari, corri il rischio di dilettarsi in molte materie ma non imparare mai veramente nulla.

Suona familiare?

(

Scott H. Young – Medium

Leggi larticolo di Scott H. Young su Medium. Autore del libro più venduto WSJ: Ultralearning www.scotthyoung.com |…

medium .com

)

Il problema è che questo particolare (progetto di apprendimento della scuola di specializzazione) su cui sto lavorando è multidisciplinare. La domanda (se qualcuno dovrebbe frequentare una scuola di specializzazione) o meno è ampia e vaga. La domanda su (su quale problema qualcuno dovrebbe lavorare per il resto della vita) (e se la scuola di specializzazione gli consentirebbe o meno di farlo) è ancora più grande e vaga.

Come evitare di dilettarsi quando intraprendi un progetto di apprendimento ampio, vago e multidisciplinare?

Ad essere onesto, non lho ancora capito del tutto. Ma sto lavorando a una strategia basata sullultralearning e sul mio approccio iniziale a questo progetto (che, francamente, non ha funzionato). Ecco cosa ho imparato finora.

Ripensa alla profondità

In una materia come il calcolo, potresti essere in grado di superare un test o due memorizzando le formule. Ma a un certo punto sbatterai contro un muro se non sai perché stai facendo le cose. Memorizzare è un cerotto a breve termine. Se sei interessato ad applicare le tue conoscenze a una varietà di scenari diversi e a costruire conoscenza iniziale per affrontare problemi più avanzati, è necessario stabilire una forte comprensione di base (nota anche come depth).

Dato che provengo da un background STEM, è così che posso volevo affrontare il mio problema di scuola di specializzazione. Volevo stabilire un set di abilità di base in ogni materia che ritenevo pertinente, quindi applicare la conoscenza combinata alle domande pratiche perché e come devo rispondere.

Sembra semplice, giusto?

Sfortunatamente, ho capito subito che materie come la filosofia non hanno “set di abilità di base” allo stesso modo del calcolo. In definitiva, potrebbe non essere possibile stabilire un set di abilità di base per risolvere problemi pratici dopo una rapida immersione in alcune materie.

Inoltre, non sono del tutto sicuro di quale combinazione di materie dovrei imparare. A questo punto, potrebbero esserci cose rilevanti che dovrei imparare di cui semplicemente non sono ancora a conoscenza.In parole povere, non so cosa non so. Questa incertezza su cosa studiare mi ha portato a provare efficacemente a imparare tutto in una volta (e, non sorprende, a non imparare molto).

(

Don t Capisci qualcosa? Scrivilo.

Pensieri su come colmare le lacune informative

medium.com

)

Quindi ho due problemi tra le mani: come stabilire una comprensione praticamente applicabile di argomenti che sono intrinsecamente più interdisciplinari, vaghi o teorici e come farlo senza dedicare troppo tempo a ciascuna materia poiché sto ancora cercando di stabilire una comprensione generale di più campi (e potrebbe essere necessario ruotare per imparare altre cose mentre imparo di più su ciò che ho bisogno di imparare).

Come possiamo risolvere questi problemi con un approccio ultralearning?

A a questo punto, sto pensando di “stabilire la profondità” come “stabilire un quadro”

Al di fuori delle materie STEM (e in una certa misura allinterno delle materie STEM), comprendendo abbastanza gergo per sapere se cosa stai imparando è pertinente alla domanda che stai ponendo può essere una sfida. Anche se potrebbe non essere possibile stabilire “set di abilità di base” per risolvere problemi filosofici dopo una rapida immersione profonda, potrebbe essere possibile costruire una struttura per aiutare a focalizzare il tuo apprendimento (in modo da sapere almeno se ciò che stai leggendo è applicabile al problema che stai cercando di risolvere).

Obiettivo del framework primario: evitare di rimanere sepolto sotto un mucchio di gergo ogni volta che impari una nuova materia.

Possiamo ancora utilizzare alcuni degli inquilini dellultralearning per stabilire un framework, come utilizzando in modo creativo le risorse per lo studio approfondito da solo . A tal fine, utilizzo corsi e libri introduttivi online che forniscono una panoramica generale dellargomento (comprese le definizioni del gergo più diffuso). Se largomento ha qualcosa come scuole di pensiero o inquilini di base, quelli sono esattamente ciò che sto cercando di imparare in unimmersione profonda iniziale. Conoscere queste strutture organizzative rende molto più facile sapere dove le cose che imparerò in futuro “si adattano” alla disciplina generale, il che aiuta con la conservazione. Conoscere la disposizione generale del campo mi aiuta anche a determinare dove potrei aver bisogno di approfondire per stabilire una maggiore profondità attraverso ulteriori studi.

Un framework alla volta

Quando ho deciso questo approccio, ho commesso un errore con limplementazione. Ho provato a fare questa introduzione / indagine generale su diversi campi contemporaneamente. Il motivo per cui lho fatto aveva una base logica: non ho intenzione di applicare ciò che ho imparato nel vuoto (una materia alla volta), quindi non sono convinto di doverlo apprendimento anche nel vuoto.

Anche se sono ancora attratto dallidea di integrare il mio apprendimento, questo approccio non ha funzionato molto bene a livello di sondaggio / introduzione. Senza una certa attenzione iniziale focalizzata su ogni singolo argomento, è difficile stabilire un quadro fondamentale. Senza quelle basi, mi stavo solo dilettando (e non conservando molto di ciò che stavo imparando).

Andando avanti, ho intenzione di continuare con lidea di fare brevi immersioni profonde, ma fare queste immersioni profonde in un argomento alla volta. Inizialmente, ho intenzione di dedicare non più di un mese alla creazione di un quadro introduttivo per ogni materia. Al momento sono nel bel mezzo di un corso di scienza dei dati e di un corso di filosofia che intendo finire questo mese. Dopo aver completato questi, sceglierò uno di questi due argomenti (o uno degli (altri argomenti nella mia lista)) su cui concentrarmi individualmente e assicurarmi di aver stabilito una struttura sufficiente per prendere una decisione su ciò che dovrei studiare il prossimo prima di passare allargomento successivo.

I miei giorni di dilettarsi sono (si spera) alle mie spalle.

Hai applicato lultralearning a un grande, vago, progetto di apprendimento multidisciplinare? Come hai affrontato il problema della necessità di coprire una varietà di argomenti, ma anche di stabilire la profondità? Grazie per eventuali idee o approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *