Affirms Journey from Startup to IPO (Italiano)

(Jeremy Liew)

Today Affirm diventa pubblico. È il passo successivo nel viaggio dellazienda e il culmine di molti anni di duro lavoro. È anche una giornata entusiasmante per noi di Lightspeed, avendo co-condotto il loro primo round istituzionale di finanziamento nel 2013.

Fin dallinizio, Max è stato chiaro nel suo desiderio di costruire un istituto finanziario che avesse avuto successo solo quando consumatori e commercianti hanno avuto successo, o come dice la dichiarazione di intenti di Affirm, “costruire prodotti finanziari onesti che migliorano la vita”.

Ciò significava non addebitare penali per ritardo o tassi di interesse di penalità. Questi potrebbero creare incentivi negativi a prestare denaro a persone che potrebbero non essere in grado di rimborsare in tempo in futuro.

Significava creare trasparenza nei prezzi, mostrando alle persone esattamente quanto avrebbero pagato per il prestito, in dollari. Per molte persone, la citazione di un TAEG o di un tasso di interesse può essere difficile da tradurre in pagamenti. Significava non chiedere loro di pagare un centesimo in più di quanto avevano concordato in anticipo.

E significava formare un giudizio proprietario sulla disponibilità e capacità delle persone di rimborsare i prestiti, utilizzando tutti i dati disponibili. Affidarsi a FICO come standard del settore potrebbe svantaggiare gli immigrati, i neolaureati e altri nuovi al credito.

Il denaro è una merce. È impossibile addebitare tassi di interesse superiori a quelli del settore. Quindi, per costruire un solido modello di business, una fintech deve affrontare almeno due delle quattro voci di costo elevato; crediti inesigibili (credito), marketing, costo del capitale e servizi. Affirm ha scelto di concentrarsi sulla costruzione della forza nei primi due.

Il credito è il cuore del prestito. Lapplicazione delle migliori pratiche di Machine Learning e Big Data attraverso la tecnologia può migliorare in modo significativo le decisioni sul credito. Ma farlo bene è difficile.

La tecnologia è al centro di Affirm. Il background delle persone che hanno creato la sottoscrizione di Affirm varia da Paypal a Palantir, da Cap One a Google. Hanno portato il meglio della tecnologia e dei servizi bancari per creare modelli proprietari di Affirm personalizzati. Questi modelli hanno resistito molto bene sia ai periodi di boom dellultimo decennio sia allincredibile stress della pandemia COVID-19 che stiamo ancora attraversando.

Il marketing è un centro di costo per la maggior parte delle fintech. È costoso acquisire nuovi utenti. Allinizio, Affirm ha trovato un modo diverso per acquisire utenti, collaborando con i rivenditori per offrire un prestito nel punto vendita. Ciò ha aiutato i consumatori a rendere i loro acquisti più convenienti: invece di dover pagare in anticipo la loro nuova cyclette Peloton o il materasso Purple o iPhone da Walmart, potevano dividere il loro acquisto in più pagamenti mensili. Questo è il fulcro di quello che ora viene chiamato BNPL (Buy Now Pay Later).

Affirm aiuta anche i rivenditori; per raggiungere nuovi clienti e aumentare la conversione del carrello, ripetere i tassi di acquisto e le dimensioni del carrello. I rivenditori sono felici di pagare Affirm per facilitare la vendita perché è un potente acceleratore di entrate. È un vantaggio per tutti.

Oggi Affirm è molto più di un prestatore di punti vendita. Offre ai consumatori un modo per fare acquisti presso qualsiasi rivenditore tramite la sua app. Offre conti di risparmio senza commissioni o minimi. Effettua prestiti direttamente ai clienti esistenti. Indirizza anche i clienti a offerte e sconti su acquisti futuri. Sta costruendo un amato istituto finanziario (NPS è 78! Apple è 72) perché è allaltezza della sua missione, costruire prodotti finanziari onesti che migliorino la vita.

Siamo grati di essere stati insieme per il corsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *